Archivi categoria: Racconti

Il mondo oltre [Racconto su L’Ircocervo]

I ragazzi de Il Rifugio dell’Ircocervo sono dei gran fighi perché, a parte il nome stupendo scelto per la loro rivista, hanno pubblicato un mio racconto corredato da un’immagine STRE-PI-TO-SA di Ginevra Ballati.

Il n. 2 della rivista è scaricabile gratuitamente (il mio racconto “Il mondo oltre” è a pag. 80).

Il cielo era completamente sgombro e le costellazioni aspettavano di essere riconosciute e ammirate, ma nessuno dei due era mai stato forte in astronomia. Un vero peccato.
«Secondo me ti servirebbe una prova suprema,» aveva detto Marco, «per fugare ogni dubbio. Qualcosa di estremo.»

Leggi qui

irco.png

 

Annunci

Gli dei del nuovo canone [Racconto su La nuova carne]

Continua il sodalizio con i Novocarnisti. Tra club segreti e mani giganti. Attenzione al P.A.L.M.O.!

Di guardia c’è Alfonso. Indossa un impermeabile largo anche se stasera non fa così fresco. L’estate ci ha appena salutati. Alfonso prova a mantenere un atteggiamento disinvolto, fuma tenendo la sigaretta sottile solo con le labbra, fissa le insegne al neon dei bar.

Leggi qui

Ecatombe [Racconto su Spazinclusi]

I ragazzi del litblog Spazinclusi mi hanno accettato come ospite di questa settimana e hanno pubblicato il mio racconto “Ecatombe“.

«Secondo il mio personale parere, la necessità di alimentarsi era l’ultima delle motivazioni che potevano aver portato a quello scempio. Antonio ammirava pensieroso il Pollock di intestini e sangue sparpagliati ovunque.»

Leggi qui

Orrore, smembramento, trasformazione

Polmoni [Racconto su Verde Rivista]

Verde Rivista ha pubblicato il mio racconto “Polmoni“. Astenersi fumatori, autisti di bus e mangiatori di Nutella.

«Quando la situazione iniziò a peggiorare davvero, C. aveva 30 anni, di cui gli ultimi due passati a fumare. Andò tutto a rotoli su un autobus dell’Atav, tra lo sgomento del pavido conducente e l’irritazione di alcuni genitori zelanti. Era salito alla fermata di Torrevecchia già con la sigaretta che gli penzolava dalle labbra. Spenta, perché nonostante tutto era da cafoni fare le ciminiere sui mezzi.»

Leggi qui

immagine-4

La sera giusta [Racconto su Reader For Blind]

Un mio “torbido” racconto è stato appena pubblicato dalla rivista Reader For Blind. Dateci un’occhiata…

«Per fare una bambola voodoo serve qualcosa della vittima designata. Un brandello di indumento, unghie, peli. Un po’ di capelli prelevati di nascosto dal cappello di Ale sono stati più che sufficienti. È bastato aspettare che se lo togliesse prima di andare a farsi una nuotata.»

Leggi qui